Il Piano strutturale intercomunale è avviato, ai sensi dell’art. 17 della L.R. 65/2014, attraverso la trasmissione a soggetti istituzionali e soggetti pubblici dell’Atto di avvio e del Documento preliminare al fine di acquisire eventuali apporti tecnici.

L’Atto di avvio contiene:

  • la definizione degli obiettivi e delle azioni conseguenti; l’indicazione delle ipotesi di trasformazione al di fuori del perimetro di territorio urbanizzato per le quali si attiva la conferenza di co-pianificazione; la previsione degli effetti attesi compresi quelli paesaggistici;
  • il quadro conoscitivo disponibile e da integrare; lo stato di attuazione della pianificazione;
  • l’indicazione degli enti cui chiedere un parere;
  • l’indicazione degli enti competenti a rilasciare pareri;
  • il programma delle attività di informazione e partecipazione;
  • l’individuazione del garante della informazione e della partecipazione.

Il Piano strutturale intercomunale è soggetto a Valutazione ambientale strategica ai sensi dell’articolo 5 bis della L.R. 10/2010 e il procedimento è effettuato contemporaneamente all’invio del Documento preliminare di cui all’articolo 23, comma 2, della medesima L.R. 10/2010.

Link utili

ATL – Atlante cartografico

VAS 01 – Documento preliminare di V.A.S.

DAP – Documento di avvio del procedimento

Delibera del Consiglio Comunale di Capolona

Delibera del Consiglio Comunale di Subbiano